BRUSCIANO. Al via “Oltre un Raggio di Sole”, il progetto di tutoraggio familiare

L'ASSOCIAZIONE LA CASA DI PAT PRESENTA “OLTRE UN RAGGIO DI SOLE”

Le bandiere 1024x764BRUSCIANO. L’Associazione “La Casa di Pat” , martedì 13 novembre alle ore 17,00 presso la propria sede in Via San Francesco a Brusciano, presenterà “Oltre un Raggio di Sole”, il progetto di tutoraggio familiare nato grazie a “Il Mosaico della Solidarietà”, ...

facebook 16x16 twitter 16x16

Bando di Idee 2011, CSV Centro di Servizio per il Volontariato di Napoli. All’appuntamento, interverranno: Domenica Chiara Sena, presidente dell’Associazione “La Casa di Pat”, Rodolfo Matto, del CSV di Napoli, Maria Elena Bencivenga, psicologa della “Casa di Pat”, Clementina Di Monda, assistente sociale del Comune di Castello di Cisterna, Antonella Maccaro, assistente sociale del Comune di Brusciano, Antonio Castaldo, sociologo, Francesco Spera, clown-terapeuta dell’associazione “Il Pozzo dei desideri napoletano”. Per l’organizzazione di questa iniziativa ha collaborato l’Associazione “Hormé”. La progettazione dell’andare “oltre”, lungo il delicato cammino del tutoraggio familiare, è possibile oggi grazie al positivo svolgimento dei precedenti interventi sociali promossi dal Terzo Settore anche a Brusciano. Il “Progetto di Tutoraggio Familiare “Un Raggio di Sole” esordì nel mese di aprile del 2010 grazie alla sinergica azione dei Comuni di Brusciano e Castello di Cisterna in partenariato e dell’associazione “La Casa di Pat”. Seguirono incontri di testimonianza e di presentazione dei momenti salienti della prima fase del progetto. Poi, dopo la pausa estiva, dirigenti, operatori, bambini, famiglie e rappresentanti istituzionali, si ritrovarono, a settembre 2010, presso la Scuola “Dante Alighieri” di Brusciano, dirigente il prof. Luigi Gesuele per segnare la ripartenza dell’intervento di tutoraggio familiare come programmato: tre pomeriggi settimanali presso la “Dante Alighieri” di Brusciano destinati ai ragazzi, circa 30, ed un’azione rivolta ad una platea di 20 famiglie disagiate. Ogni 15 giorni si riuniva l’equipe professionale composta dai rappresentanti delle associazioni e dei Servizi sociali comunali. Il tutto con il supporto e lo scambio dell’ASL Marigliano-Pontecitra, ed assidui contatti con la dottoressa Grazia Matrisciano del Settore Materno Infantile. Il progetto era finanziato dal Fondo di Perequazione Sociale della Regione Campania. Il bilancio positivo di quella esperienza è ora la dote messa a disposizione per un reinvestimento in un nuovo progetto di tutoraggio familiare. Come, dove, con chi e quando tutto ciò verrà realizzato lo scopriremo martedì prossimo, 13 novembre alle ore 17,00, nella sede dell’Associazione “La Casa di Pat” in Via San Francesco a Brusciano. Antonio Castaldo

facebook 40x40 twitter 40x40


Inserisci i tuoi commmenti...