MARIGLIANO. Michele Cerciello - Non si può togliere l'acqua agli utenti

MICHELE CERCIELLO: “NO AL DISTACCO DELLA FORNITURA DELL'ACQUA”

Manifesto del 31 01 2015MARIGLIANO. Monta la protesta contro la Gori s.p.a., gestore privato delle risorse idriche integrate sul territorio. Alle spontanee iniziative dei comitati cittadini per l'acqua pubblica, convinti che la gestione dell'acqua ...

 

facebook 16x16twitter 16x16

debba essere sottrarre dal mercimonio dei privati, si aggiungono atti pubblici sempre più incisivi per contrastare l'invadenza della Gori ed auspicare il ritorno alla gestione pubblica del servizio idrico, confermando la volontà popolare espressa con referendum abrogativo del 2011. Il sindaco del comune di Brusciano, Giosy Romano, in qualità di commissario di governo e responsabile dell'igiene e sanità sul territorio comunale, ha vietato, fino a nuova disposizione, alla società GORI S.p.A il distacco dei contatori idrici e la sospensione dell’erogazione di acqua potabile su tutto il territorio comunale. Il primo cittadino ha ribadito il principio che “l’acqua potabile è un bene pubblico comune del quale nessuno ne può vietare ed impedire l’uso. Un bene di primaria necessità che è un diritto fondamentale dei cittadini e che non deve essere loro negato in quanto indispensabile consumo umano”. Michele Cerciello, ex presidente dell'ultimo consiglio comunale di Marigliano, promotore della lista civica Impegno Civico, ha plaudito all'ordinanza sindacale di Giosy Romano: sollecitando l'unione di tutti contro quella che è considerata la giusta causa, la lotta alla gestione privata dell'acqua ed il ritorno alla c.d. acqua pubblica, la lista Impegno Civico ha affisso manifesti sul territorio comunale inneggianti alla solidarietà per l'atto di Romano, condividendo l'iniziativa di vietare alla Gori il distacco della fornitura d'acqua ai cittadini di Bruciano. “Il sindaco di Brusciano -afferma M- Cerciello- ha dimostrato, con questa iniziativa, di tutelare il cittadino, vittima degli abusi consentiti da una classe politica coinvolta e partecipe delle finalità gestionali economiche di questo grande imprenditore privato. Via, via tutti , l'acqua è un dono di Dio e appartiene all'umanità. Adesso diano segni di condivisione, di coraggio e di solidarietà anche gli altri sindaci della zona nolana che qualche mese addietro si sono prodigati a protestare e a raccogliere i ricorsi di autotutela inoltrati alla GORI per l'annullamento delle fatture Ante 2012”. Carlo Esposito

facebook 40x40 twitter 40x40


Inserisci i tuoi commmenti...