BRUSCIANO. Borsa di studio per l'educazione stradale

CORSO DI EDUCAZIONE STRADALE

ASSEGNATA LA BORSA DI STUDIO

a sx ass.Mimmo Esposito-a dx il com. v.u. Antonio di Maiolo-1024x720BRUSCIANO. Si sono svolti, anche quest’anno, i corsi di educazione e sicurezza stradale per i ragazzi del circolo didattico D. Alighieri e dell’istituto comprensivo statale Eduardo De Filippo. A conclusione del percorso formativo, si è svolta la cerimonia ...

facebook 16x16 twitter 16x16

d’assegnazione della borsa di studio, presso l’aula consiliare, a cui hanno partecipato Mimmo Esposito, assessore alla polizia municipale ed alla viabilità, il sindaco, Angelo Antonio Romano, Antonio Di Maiolo, comandante della polizia municipale, Luigi Gesuele, dirigente circolo didattico D. Alighieri, Paolino Scotti, dirigente I.C.S. E. De Filippo, Giuseppe Vitiello, direttore Banca di Credito popolare. Il corso di educazione stradale nelle scuole –ricorda l’ass. alla viabilità, Mimmo Esposito- è stato istituito con delibera di c.c. su mia proposta, in qualità di ass. alla polizia municipale nell’anno 2008. Prevede tre fasi: insegnamento dell’educazione stradale impartita dal vigile urbano, con l’ausilio di materiale didattico audiovisivo; la simulazione pratica nel disciplinare il traffico sul territorio comunale da parte degli studenti, provvisti di fischietto e paletta; ed infine, tema-concorso sulla materia trattata con assegnazione della borsa di studio, in denaro, agli allievi risultanti vincitori. Siamo alla 4° edizione ed ogni anno si riscuote successo ed entusiasmo per gli alunni e per gli stessi docenti che vedono accrescere, negli alunni, le norme stradali e comportamentali sulla strada. Credo che tale corso porti benefici alla circolazione stradale per calo del tasso di incidentalità. L’educazione stradale impartita ai ragazzi in età scolare è il momento migliore per gettare le basi per il futuro di una nuova generazione. Con orgoglio ritengo detto corso, valido ed insostituibile: stimola il senso di responsabilità nei ragazzi sia nei confronti di se stessi che degli altri e, in particolar modo, nel contesto specifico qual è la strada. Infine, la meritata borsa di studio è d’insegnamento ai ragazzi per la buona amministrazione del denaro depositato su libretto di risparmio, soprattutto, in questo momento di particolare crisi economica. Il mio auspicio è che il corso di educazione stradale nelle scuole sia ancora migliorato, rinvigorito e svolto sempre negli anni successivi. Carlo Esposito

facebook 40x40 twitter 40x40


Inserisci i tuoi commmenti...